Diritto di sciopero

Diritto
Dovere
Lavoratore
Famiglia

Sciopero

Il diritto di sciopero garantisce ai lavoratori domestici il diritto di interrompere il lavoro in modo collettivo per migliorare le condizioni lavorative, ottenere migliori compensazioni o risolvere dispute con il datore di lavoro.

Esempio: Riccardo, domestico, partecipa a uno sciopero per migliori condizioni lavorative senza timore di essere licenziato.

FAQ

Risposte a domande comuni

Cos'è il diritto di sciopero?
Icona Segno Più

l diritto di sciopero è la facoltà dei lavoratori di astenersi dal lavoro collettivamente e in modo concertato, come forma di protesta o per rivendicare migliori condizioni di lavoro e diritti sindacali. Questo diritto è garantito dalla Costituzione Italiana all'articolo 40.

Quali sono le normative che regolano il diritto di sciopero in Italia?
Icona Segno Più

In Italia, il diritto di sciopero è regolato dalla Costituzione e da varie leggi specifiche che disciplinano le modalità di esercizio del diritto, soprattutto nei servizi pubblici essenziali, come la legge 146/1990 e successive modifiche.

Tutti i lavoratori possono esercitare il diritto di sciopero?
Icona Segno Più

Sì, tutti i lavoratori hanno il diritto di scioperare, ma ci sono specifiche regole e limitazioni per i lavoratori dei servizi pubblici essenziali, per garantire la continuità di servizi fondamentali come sanità, trasporti e sicurezza.

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

Articoli CCNL correlati

Art.43 Permessi sindacali

Icona Segno Più

1. I componenti degli organismi direttivi territoriali e nazionali delle Organizzazioni Sindacali firmatarie del presente contratto, la cui carica risulti da apposita attestazione dell'Organizzazione Sindacale di appartenenza, rilasciata all'atto della nomina, da presentare al datore di lavoro, hanno diritto a permessi retribuiti per la partecipazione documentata alle riunioni degli organismi suddetti, nella misura di 6 giorni lavorativi nell'anno.

2. I lavoratori che intendano esercitare tale diritto devono darne comunicazione al datore di lavoro di norma 3 giorni prima, presentando la richiesta di permesso rilasciata dalle Organizzazioni Sindacali di appartenenza.

Approfondisci l'articolo

Hai un lavoratore domestico e vuoi delegare tutto la noiosa burocrazia a meno di un caffè al giorno?

Scopri una soluzione digitale ed innovativa che ti crea mensilmente cedolini, buste paga e tutti i documenti di cui hai bisogno con un solo click. Cosa aspetti?

Iscriviti ora e scopri di più
Baze Frame

Non sei ancora registrata su Baze? Crea il tuo profilo oggi!

Cosa aspetti? Crea il tuo profilo, ricevi opportunità uniche e trova il lavoro giusto per te.

Baze è la piattaforma che aiuta i lavoratori domestici a trovare un lavoro in regola in famiglie affidabili.

Crea il tuo profilo su Baze
Baze Frame
BLOG

Articoli più popolari

Calcolo del Costo Mensile per Colf
Costo Lavoratore Domestico

Calcolo del Costo Mensile per Colf

Aumenti Moderati: Come Cambiano le Retribuzioni di Colf e Badanti nel 2024
Diritti dei lavoratori domestici

Aumenti Moderati: Come Cambiano le Retribuzioni di Colf e Badanti nel 2024

Intervistato il CEO di Baze Davide Lauria in Merita Business Podcast
News & Eventi

Intervistato il CEO di Baze Davide Lauria in Merita Business Podcast