Dirito al riposo giornaliero

Diritto
Dovere
Lavoratore
Famiglia

Riposo giornaliero

Il diritto al riposo giornaliero garantisce ai lavoratori domestici il diritto di avere periodi di riposo adeguati durante la giornata lavorativa. È essenziale per mantenere l'energia e la produttività.

Esempio: Anna, domestica, ha diritto a brevi pause durante la giornata per riposarsi.

FAQ

Risposte a domande comuni

Cos'è il diritto al riposo giornaliero?
Icona Segno Più

Il diritto al riposo giornaliero è il diritto di ogni lavoratore di avere un periodo minimo di riposo ininterrotto durante ogni periodo di 24 ore. Questo diritto è regolato dal Decreto Legislativo 66/2003 in Italia.

Quanto deve durare il riposo giornaliero secondo la legge italiana?
Icona Segno Più

La legge italiana prevede che ogni lavoratore abbia diritto ad un riposo giornaliero di almeno 11 ore consecutive entro un periodo di 24 ore.

Ci sono eccezioni alla durata del riposo giornaliero?
Icona Segno Più

Sì, possono esserci eccezioni alla durata del riposo giornaliero in caso di particolari esigenze aziendali o lavorative, come nei settori della sanità, dei trasporti e del turismo. Tuttavia, queste eccezioni devono essere compensate con periodi equivalenti di riposo compensativo.

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

Articoli CCNL correlati

Art.13 Riposo settimanale

Icona Segno Più

1. Il riposo settimanale, per i lavoratori conviventi, è di 36 ore e deve essere goduto per 24 ore la domenica, mentre le residue 12 ore possono essere godute in qualsiasi altro giorno della settimana, concordato tra le parti. In tale giorno il lavoratore presterà la propria attività per un numero di ore non superiore alla metà di quelle che costituiscono la durata normale dell'orario di lavoro giornaliero.

2. Qualora vengano effettuate prestazioni nelle 12 ore di riposo non domenicale, esse saranno retribuite con la retribuzione globale di fatto maggiorata del 40%, a meno che tale riposo non sia goduto in altro giorno della stessa settimana diverso da quello concordato ai sensi del precedente comma.

3. Il riposo settimanale, per i lavoratori non conviventi, è di 24 ore e deve essere goduto la domenica.

4. Il riposo settimanale domenicale è irrinunciabile. Qualora fossero richieste prestazioni di lavoro per esigenze imprevedibili e che non possano essere altrimenti soddisfatte, sarà concesso un uguale numero di ore di riposo non retribuito nel corso della giornata immediatamente seguente e le ore così lavorate saranno retribuite con la maggiorazione del 60% della retribuzione globale di fatto.

5. Qualora il lavoratore professi una fede religiosa che preveda la solennizzazione in giorno diverso dalla domenica, le parti potranno accordarsi sulla sostituzione, a tutti gli effetti contrattuali, della domenica con altra giornata; in difetto di accordo, sarà data integrale applicazione ai commi precedenti.

Approfondisci l'articolo

Hai un lavoratore domestico e vuoi delegare tutto la noiosa burocrazia a meno di un caffè al giorno?

Scopri una soluzione digitale ed innovativa che ti crea mensilmente cedolini, buste paga e tutti i documenti di cui hai bisogno con un solo click. Cosa aspetti?

Iscriviti ora e scopri di più
Baze Frame

Non sei ancora registrata su Baze? Crea il tuo profilo oggi!

Cosa aspetti? Crea il tuo profilo, ricevi opportunità uniche e trova il lavoro giusto per te.

Baze è la piattaforma che aiuta i lavoratori domestici a trovare un lavoro in regola in famiglie affidabili.

Crea il tuo profilo su Baze
Baze Frame
BLOG

Articoli più popolari

Calcolo del Costo Mensile per Colf
Costo Lavoratore Domestico

Calcolo del Costo Mensile per Colf

Aumenti Moderati: Come Cambiano le Retribuzioni di Colf e Badanti nel 2024
Diritti dei lavoratori domestici

Aumenti Moderati: Come Cambiano le Retribuzioni di Colf e Badanti nel 2024

Intervistato il CEO di Baze Davide Lauria in Merita Business Podcast
News & Eventi

Intervistato il CEO di Baze Davide Lauria in Merita Business Podcast